Loading...






Il bosco entra in cittą. Domani taglio del nastro per la 54° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato

07/10/2017




“Abbiamo riportato il paese, il territorio e il nostro ambiente al centro del paese, ricreando isole verdi, giardini e boschi per raccontare storie e tradizioni del nostro borgo”.

Il vicesindaco e assessore al Tartufo di Sant’Angelo in Vado, Romina Rossi, presenta così la 54° edizione della Mostra che dopo l’avvio di oggi con l’apertura degli stand e tanti eventi collaterali, domani entrerà nel vivo con il taglio del nastro, anzi, con i tagli del nastri. Come avvenuto l’anno scorso, infatti, saranno più di uno i momenti ufficiali che daranno il via alla festa con gli vertici regionali presenti all’appuntamento più antico delle Marche e secondo solo a quello di Alba, in Piemonte.

Sul palco eventi di Piazza Umberto I la cerimonia ufficiale con il governatore Luca Ceriscioli, il primo cittadino Gianalberto Luzi e una trentina di sindaci del territorio, compreso quello di San Giustino,comune umbro a soli 30 chilometri da Vado e interessato molto da vicino al discorso “Strada del Tartufo”, ovvero il completamento dei lavori della Fano-Grosseto attraverso la riapertura della Galleria della Guinza.

Dopo l’inaugurazione principale e quelle al monumento al Tartufo (all’ingresso del paese), alle nuove installazioni per i commercianti in Corso Garibaldi realizzate da Wodenhouses, al Museo del Moto Club, al Bosco di Piazza delle Erbe, al Giardino degli Amori Segreti in Piazza Umberto I e Piazza Pio XII, che per un mese sarà la Piazza dei Bambini, via ai tanti appuntamenti, tutti all’insegna del verde e dell’eco sostenibilità.

Alle 17 il primo show cooking con lo chef Roberto Dormicchi,  cuoco “freelance” di Piobbico che collabora a batterie di cucina di ristoranti stellati e blogger seguitissimo (Triglia di Bosco). A pochi passi, nel nuovissimo Giardino degli amori Segreti, Francesco Belfiori, Livio Boccioni e Marco Guerra racconteranno l’appassionante storia d’amore tra Nicia e Mennenio che diede origine alla Domus (a seguire degustazione di vini a cura di Enoteca Biagioli).

 

A precedere questi due appuntamenti cultural-gastronomici ci sarà la dimostrazione di Cerca al Tartufo nel bosco di Piazza delle Erbe (ore 15.30) in cui sarà esaltato l’affiatamento tra cane e padrone.

 

Dalle 10 e per tutto il giorno invece, l’associazione il Paese dei Balocchi con la gigantesca balena, la Casa di Geppetto, la fatina e mangiafuoco aspetta tutti i bambini in Piazza Pio XII.

Intanto c’è attesa per l’arrivo a Sant’Angelo in Vado del vincitore di Masterchef Italia Valerio Braschi che domenica 15 ottobre alle ore 13 al bocciodromo comunale preparerà un intero menù a base di tartufo. L’evento solidale, organizzato dall’amministrazione e dalla Coop di Sant’Angelo in Vado, prevede una raccolta fondi in favore de “Il Mentore”, cooperativa sociale di Comunanza (Ascoli Piceno) che gestisce asili nelle zone colpite dal terremoto. La quota di partecipazione al pranzo è di 25 euro per gli adulti e 15 euro per i bambini che avranno un menù tutto loro. Per prenotazioni: Segreteria Mostra: 0722.810093 e presso i punti vendita Coop di Sant’Angelo in Vado  0722.88766 e Piandimeleto 0722.70453.

Per tutte le informazioni www.mostratartufo.it e info@mostratartufo.it



Il bosco entra in cittą. Domani taglio del nastro per la 54° Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato

Torna indietro