Loading...






Domenica il giorno del Tartufo d'Oro: ecco i premiati

25/10/2018




Attori, politici e imprenditori. E poi ancora show girl, cantanti e campioni dello sport. Sant’Angelo in Vado stende il tappeto rosso per la consueta parata di Vip che prenderà parte al Tartufo d’Oro, evento clou del terzo week end della 55^ Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.

Dopo il bagno di folla per il motoraduno, la cittadina dell’Alta Valle del Metauro si prepara domenica 28 ottobre ad un altro sold out e non potrebbe essere altrimenti visto lo spessore dei personaggi che sul palco di Piazza Umberto I ritireranno il premio, quest’anno consistente in una scultura dell’artista Angelo Feduzzi rappresentante una rosa e un tartufo, simboli iconografici della mostra.

15 in totale i premiati tra cui spicca un personaggio che ha fatto la storia del giornalismo e della politica italiani: Gianni Letta. Direttore de Il Tempo di Roma per 15 anni (fino a quando non ha intrapreso la carriera manageriale per assumere responsabilità nel Gruppo Fininvest), ha curato e condotto rubriche televisive, in particolare su Canale 5. E’ stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio in tutti i Governi Berlusconi e dallo scorso agosto è il nuovo presidente della Fondazione Gioacchino Rossini.

Altro personaggio che non ha bisogno di presentazioni avendo capacità oratorie e fama che lo precedono è Claudio Lotito, da 14 anni presidente della S.S. Lazio e alla guida della Salernitana dal 2011. Con le sue interviste argute, ironiche e intelligenti ha saputo far riavvicinare tante persone al mondo del calcio ridandogli quella dimensione di sport popolare e nazionale che gli compete.

Ma Letta e Lotito saranno in buona compagnia sul palco di Piazza Umberto I: con loro ci saranno anche l’attore Gabriele Rossi, secondo classificato al Grande Fratello Vip 2016 e protagonista di numerose fiction e tanti altri personaggi noti del piccolo schermo, Barbara Capponi e Andrea Pamparana su tutti, rispettivamente conduttrice del Tg1 e “amica” di Sant’Angelo in Vado (ha presentato varie edizioni del Tartufo d’Oro) e responsabile del Tg5 della rubrica “L’indignato speciale” che con le proprie telecamere è stata a Sant’Angelo qualche settimana fa per affrontare la questione della chiusura di Bocca Trabaria.

Ma l’elenco di coloro che avranno i riflettori puntanti addosso è lunghissimo: l’opera d’arte di Feduzzi, infatti, andrà anche a Kiara Fontanesi, campione mondiale femminile di motocross; Ugo Dibennardo direttore della direzione operation e coordinamento territoriale di Anas spa; Mauro Papalini,  presidente della sede territoriale di Pesaro-Urbino di Confindustria Marche Nord; Alba Armillei, coiffeur “che ha messo le mani in testa” a dive, regine e imperatrici; Sylvia Stone, mezzo soprano e insegnante di canto attualmente direttrice di Scuola Italia, il corso per cantanti lirici che si svolge ogni anno a Sant’Angelo in Vado; William Benedetti, professore vadese emigrato a Mar del Plata (Argentina) città gemellata con Vado; Valerio Nesci, pizzaiolo campione del mondo grazie alla pizza “Vadese”; la famiglia Andreoni-Dominici di Piandimeleto per l’impegno nell’inclusione sociale e l’abbattimento dei luoghi comuni legati all’handicap; WoodenHouses, azienda che costruisce case in legno e che fa del rispetto per l’ambiente la propria mission, così come la Mostra Nazionale del Tartufo di Sant’Angelo in Vado; l’Associazione Famiglie Pro Centro Giovanile (oratorio) punto di riferimento da anni per i giovani del paese.

Ma ciò che da sempre contraddistingue il Tartufo d’Oro di Sant’Angelo in Vado è il parterre de rois in platea, anche quest’anno particolarmente ricco. Nell’antica Tifernum Mataurense, infatti, torneranno Gabriel Garko (premiato nel 2016), Maria Grazia Cucinotta, Vanessa Gravina, Linda Batista e Stefano Masciarelli e il direttore del Tg5 Clemente J. Mimun. Prima volta assoluta invece per un altro volto noto delle passerelle mondiali, la modella brasiliana Glelany Cavalcante.

L’elenco di autorità e vip è comunque in continuo aggiornamento, quel che è certo è che il sipario su questo bellissimo appuntamento si alzerà domenica mattina alle 10.30 quando il sindaco Gianalberto Luzi e il vicesindaco Romina Rossi faranno gli onori di casa dando il benvenuto a personaggi che, come successo a tanti loro predecessori, grazie a questo premio scoprono un borgo capace di stregarli e nel quale periodicamente ritornano perché il tartufo di Sant’Angelo in Vado è d’oro ad ottobre ma è buono e prelibato “Tutto l’Anno”.



Domenica  il giorno del Tartufo d'Oro: ecco i premiati

Torna indietro