Loading...



53esima Mostra del Tartufo Bianco

21/09/2016




Sant’Angelo in Vado, 14 settembre 2016 – Ottobre fa rima con tartufo e se pensi al famoso tubero il richiamo alla città di Sant’Angelo in Vado è immediato. L’incantevole borgo medievale dell’entroterra marchigiano, nella provincia di Pesaro ed Urbino, è pronto ad ospitare nei week end dall’8 al 30 ottobre, la 53esima edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche, un’edizione rinnovata sotto molti aspetti che è pronta ad accogliere vadesi e turisti esaltando le qualità e la bontà del Tartufo Bianco, simbolo e orgoglio dell’antica Tifernum Mataurense, terra che può vantare un antico patrimonio, non solo gastronomico, ma anche artistico, architettonico e archeologico.
 
Quello che gli organizzatori hanno pensato per l’edizione 2016 dell’evento è una nuova idea di mostra, rinnovata nella disposizione con la presenza di 4 presidi come luoghi di incontro che si differenzieranno per tematiche. Per tutto il centro storico saranno dislocati stand enogastronomici, artigiani e hobbisti.
 
Non mancheranno poi gli spazi dedicati ai bambini con musica, animazione e laboratori didattici di vario genere. Tanti saranno anche gli appuntamenti culturali come mostre e visite a musei, chiese e palazzi ottocenteschi, prime su tutte la Domus del Mito in località Campo della Pieve dove è presente un’area di circa mille metri quadrati risalente al 1° secolo dopo Cristo che mette alla luce le origini romane di Sant’Angelo in Vado e rappresenta il più importante ritrovamento archeologico venuto alla luce negli ultimi 50 anni.
 
A dare il benvenuto ai visitatori è il sindaco di Sant’Angelo in Vado, Gianalberto Luzi: “La 53esima edizione della Mostra, la più antica d’Italia dopo quella di Alba – dice il sindaco – si contraddistinguerà rispetto al passato per diverse novità, sia logistiche che organizzative. Seppur negli anni il successo in termini di pubblico è stato assolutamente importante, avevamo bisogno di dare una ventata di freschezza alla manifestazione, per renderla ancora più invitante. Le migliaia di persone che ospiteremo a Sant’Angelo in Vado dall’8 al 30 ottobre, avranno l’opportunità, oltre che di assaggiare il prelibato tubero, di partecipare a convegni, dibattiti ed eventi di vario genere”.
 
Un patrimonio importante quello del tartufo di Sant’Angelo in Vado, da difendere e valorizzare sempre di più, come lo stesso sindaco ribadisce: “La Mostra del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche – commenta Luzi – come dice il nome stesso, è un evento che da lustro all’intera Regione ed è necessario impostare una nuova politica di valorizzazione di quello che è il principe delle eccellenze gastronomiche dell’alta valle del Metauro e di tante altre località marchigiane. Le Marche – conclude il sindaco – hanno la fortuna di avere nelle proprie terre questo prodotto e devono mettere in campo tutti gli strumenti per esportarlo in tutto il mondo”.
 
Come di consueto poi, ad impreziosire ulteriormente la kermesse, ci sarà la consegna del premio “Tartufo d’Oro” importante evento che richiama personaggi del mondo dello spettacolo e autorità che si sono distinti nell’impegno per il sociale, il motoraduno che da 38 anni coinvolge centauri di tutta Europa, lo Show Cooking “La Tradizione è Servita” che vedrà sfidarsi ai fornelli cuochi e ristoratori del territorio che prepareranno deliziose pietanze, ovviamente a base di tartufo e la classica Fiera “In Vado” che chiuderà il mese di iniziative. In tutto il borgo poi, si potranno trovare ristoranti e stuzzicherie nelle quali degustare piatti semplici, ma arricchiti dall’indiscusso protagonista della Mostra, il Tartufo Bianco Pregiato delle Marche.



53esima Mostra del Tartufo Bianco

Torna indietro



Segreteria e prenotazioni spazi

53esima Mostra del Tartufo Bianco


Segreteria Mostra del Tartufo

  Telefono: (+39) 0722 810093

  E-mail: info@mostratartufo.it


Ufficio Stampa e comunicazione

Comunica S.r.l.

  Cellulare: (+39) 331 2436224

  E-mail: eventi@comunicasrl.net



Sant'Angelo in Vado è una località dell'entroterra marchigiano nella provincia di Pesaro e urbino che si trova nell'alta Valle del Metauro. La sua collocazione strategica la vede situata ad un passo da Toscana Umbria ed Emilia Romagna.
Ancona Pescara: Autostrada A14 uscita Fano - supestrada per Roma con uscita Piobbico - Apecchio - prendere la strada provinciale 55 direzione Sant'Angelo in Vado
Bologna - San Marino -Rimini: Autostra A14 uscita Pesaro - SS16, Strada del Montefeltro, continuare per strada Provinciale SP3 per poi prendere la Statale SS687 direzione Sant'Angelo in Vado
Città di Castello - Perugia - Roma :Superstrada E45 uscita Città di Castello o San Giustino - Strada Statale 73bis/SS73bis direzione Sant 'Angelo in Vado



Dove parcheggiare